Spedizione 24/48 ore - gratuita a partire da € 99,00 – Reso disponibile entro 365 giorni

  • -301,00 €

WILIER JENA HYBRID

5.099,00 € 5.400,00 € Salva 301,00 €
remove
add
CONSEGNATO IN 3-4 GIORNI

WILIER JENA

5.099,00 € 5.400,00 € Salva 301,00 €
remove
add
CONSEGNATO IN 3-4 GIORNI
Colore :
Taglia telaio :
Gruppo :
Ruote :
Quantità:
Taglie
Spedizione

Disponibile.

timer Spedizione in 24 ore

SPECIFICHE TECNICHE
TELAIO Carbonio Monoscocca
MOTORE Posizionato nel mozzo post.
GRUPPO Shimano GRX
RUOTE NDR28

La storia

Wilier Triestina nasce nel 1906 con il nome di Wilier grazie all'idea di un commerciante bassanese, Pietro Dal Molin, di costruire in proprio biciclette. La sua fucina di "cavalli d'acciaio" sorge come un piccolo laboratorio sulle rive del Brenta, a Bassano del Grappa, e il suo successo aumenta di pari passo alla sempre maggior richiesta di biciclette. Per questo motivo Dal Molin decide di allestire una squadra professionistica capitanata dal triestino Giordano Cottur, noto per essere succeduto nella Bassano-Monte Grappa per dilettanti nientemeno che a Gino Bartali. Nello stesso periodo sull'onda del sentimento popolare di apprensione per le sorti di Trieste, Dal Molin decide di associare al nome della sua azienda quello della città giuliana.

Nasce così, nell'autunno del '45, la Wilier Triestina caratterizzata dal colore rosso-ramato delle sue biciclette, che diverrà in seguito autentico marchio di fabbrica. Nelle stagioni successive i successi della squadra, riconfermata per le sue ottime prestazioni, vince con i suoi protagonisti diverse competizioni nazionali fino a raggiungere, nel '49 e nel '50, successi al giro delle Fiandre e al Giro d'Italia.

Purtroppo, dopo la prima entusiasmante fase di ricostruzione nazionale nei primi anni '50 ci si avvia verso il miracolo economico. Le aziende ciclistiche subiscono lo scotto del progresso che, nel '52, costringe la Wilier Triestina a chiudere i battenti e ad abbandonare anche l'attività agonistica. La gloriosa storia di quest'azienda e del suo "gioiello ramato" rivive oggi grazie ai fratelli Gastaldello di Rossano Veneto che nel 1969 hanno acquistato il marchio Wilier Triestina tornando a fornire cicli a decine di squadre professionistiche e dilettantistiche italiane e straniere.

Nell’ultimo decennio, in particolar modo dal 2008 ad oggi - forte dei successi ciclistici internazionali e dei sempre nuovi modelli - Wilier Triestina continua ad incrementare e consolidare la propria presenza sul mercato internazionale, con aumenti percentuali, in termini di fatturato e biciclette prodotte, a doppia cifra.

Chi possiede una Wilier Triestina sa di non avere scelto una bicicletta qualsiasi, sa che quel simbolo con l’alabarda appartiene alla storia del ciclismo, una storia lunga oltre un secolo. Wilier Triestina è stata fondata nel 1906, l’esperienza non gli manca. In tutto questo tempo non hanno mai smesso di coniugare un consolidato know-how con l’inventiva e l’originalità che tutti si aspettano da loro. Perché loro non costruiscono biciclette, le creano.

Lo sviluppo di un modello inizia con un bozzetto su un foglio di carta e termina, dopo innumerevoli test, con l’utilizzo dei materiali più innovativi e di tecniche in costante evoluzione. Lo stile Wilier Triestina, frutto di un ricercato equilibrio fra tradizione e innovazione, oggi vuol dire anche sicurezza e affidabilità ai massimi livelli.

Le vittorie dei professionisti equipaggiati con Wilier Triestina garantiscono per loro.

Caratteristiche

Jena Hybrid è composta da un telaio ed una forcella in carbonio monoscocca. 

Le geometrie del telaio sono simili a Jena: sensazioni endurance che richiedono posture meno affaticanti per stare molte ore in sella.

I componenti allestiti su Jena Hybrid sono di tipo tradizionale, come i freni a disco ad azionamento idraulico, trasmissioni a 11 velocità e cerchi in carbonio o in alluminio.

L’unico componente aggiunto all’allestimento tradizionale è il mozzo posteriore che contiene il motore Ebikemotion, che dà assistenza alla pedalata. L’energia richiesta dal motore è fornita dalla batteria perfettamente integrata all’interno del tubo obliquo del telaio.

Il controllo del sistema (accensione, spegnimento e monitoraggio) viene comandato dal pulsante iWoc installato sulla piega manubrio e permette di scegliere le varie modalità di assistenza della nostra Jena Hybrid.

AMPIA USABILITÀ

Jena Hybrid non pone limiti all’usabilità e alle configurazioni disponibili. La luce tra telaio, forcella e ruote ti permette di installare generose coperture su ruote da 28” oppure ruote da MTB con diametro 650B. Con ruote da 28” puoi installare coperture fino a 44 mm di larghezza, mentre in caso di ruote da MTB 650B puoi spingerti fino a larghezza di 48 mm, pari a 1.95” (testato su copertura Vittoria) Numerosi sono i supporti disponibili per permetterti l’installazione di portaborracce, borse e portapacchi o parafanghi. Sulla forcella anteriore per esempio si possono installare due borracce oppure un portapacchi lowrider per borse.

FEELING COME UNA NORMALE BICI GRAVEL

Il motore posizionato nel mozzo della ruota posteriore permette un dimensionamento del movimento centrale uguale a quello di una bicicletta muscolare. Le guarniture che si possono installare sono standard. Soluzione che lascia inalterato il feeling di pedalata tra bicicletta tradizionale e bicicletta a pedalata assistita.

SICUREZZA DI GUIDA

Con il pulsante iWoc installato sul manubrio abbiamo un alto livello di sicurezza di guida. Il pulsante installato con un supporto alla piega manubrio permette all’utilizzatore di interagire con il sistema Ebikemotion senza staccare le mani dal manubrio. Con Jena Hybrid, sia la selezione del livello di assistenza, che la verifica della carica della batteria, saranno possibili mantenendo entrambi le mani sulla parte alta del manubrio per guidare sul fuoristrada in totale sicurezza.

ECCELLENZA TEDESCA

Mahle è leader nella fornitura di tecnologia per l'automotive e con la divisione Ebikemotion sviluppa e produce sistemi di assistenza alla pedalata tra i più leggeri ed integrati del mercato.

COME PEDALARE UNA BICI TRADIZIONALE

Il sistema di assistenza alla pedalata X35+ include una serie di componenti perfettamente integrabili nelle più moderne bici da corsa. Con un peso completo (motore, batteria, cablaggi, controller) di soli 3,5 Kg si attesta tra i sistemi di assistenza alla pedalata più leggeri del mercato. La versione X35+ permette il collegamento attraverso protocollo di comunicazione ANT+ con i ciclocomputer più evoluti presenti nel mercato.

MOTORE NEL MOZZO POSTERIORE

Il motore che genera la trazione è installato nel mozzo della ruota posteriore. L'assistenza entra in funzione con una particolare fluidità e silenziosità. Quando si smette di pedalare o si superano i 25 km/h, l'erogazione della potenza si interrompe senza far percepire a chi pedala alcun attrito frenante.

UNA FORZA GENTILE

La coppia motrice da 40 Nm è perfetta per l'uso stradale o gravel leggero. Una potenza non troppo elevata che permette di gestire al meglio la durata della batteria in percorsi più veloci e corsaioli. La sensazione che si ha quando entra in funzione l'assistenza è simile a quando qualcuno in salita o in una partenza da fermo ti offre una spinta.

CAPACITÀ BATTERIA DI 250 WH

Una capacità modesta perfetta per le bici a pedalata assistita leggere come quelle della serie Hybrid. Batteria con volumi contenuti per essere ospitata con estrema discrezione all'interno del tubo obliquo. La capacità totale del sistema permette comunque di affrontare con totale tranquillità uscite anche di una certa importanza in termini di dislivello.

ESTENDI IL TUO RAGGIO D'AZIONE

Batteria supplementare per ampliare gli orizzonti di pedalata. Una capacità che ti permetterà di incrementare di circa l'80% la durata dell'erogazione della potenza. Lo standard di costruzione fa si che la batteria aggiuntiva possa venire fissata al tubo sella grazie ai rivetti per il secondo portaborraccia.

LEGGEREZZA RECORD

È il peso più basso per un sistema di assistenza alla pedalata. La miniaturizzazione dei componenti aggiunta a un sapiente dosaggio delle caratteristiche tecniche dei dispositivi, permette di raggiungere prestazioni record in termini di peso.

CONNETTIVITÀ ANT+

Il sistema dialoga attraverso un protocollo ANT+ con dispositivi di terze parti. Connettività che permette di avere una grande varietà di informazioni aggiuntive visualizzabili sui più moderni ciclocomputer, tipo Garmin o Polar.

SPUNTO EFFICACE

Il motore particolarmente leggero amplificherà l'efficacia della pedalata grazie ai 250 watt di spunto massimo. A seconda dell'uso che si sta facendo della bici, il motore si attiva seguendo la curva di erogazione della potenza. Anche la cadenza di pedalata scandisce l'erogazione mantenendola fluida ed efficace, senza far percepire alcuna resistenza.

E122YD0
Questo prodotto non ha ancora recensioni

Boxed:

Sticky Add To Cart

Font: